Ciao ! Siamo i creatori della Stanza Videoludica e volevamo darti il benvenuto nella nostra energica community sul retrogaming.

Sono Dario e il gaming è sempre stata la mia più grande passione (a pari punti solo con il Basket). Negli ultimi anni, tra il lavoro e la mia meravigliosa famiglia, le ore per il gaming si sono ridotte all’osso e quindi, dovendo scegliere con più cura cosa giocare e cosa no, le mie energie videoludiche si sono (a parere unanime XD) catalizzate verso il retrogaming, verso i giochi che hanno fatto la storia e hanno reso la mia infanzia incredibile. Ecco quindi l’idea di creare una community per far rinascere e risplendere le avventure videoludiche di un tempo. Prima di salutarti ci tengo a condividere con te i 5 giochi del passato che mi sono piaciuti di più ;D

Mega Man 2 & Mega Man X : Inizio subito con un 2 in 1 ma mettetevi nei miei panni : come avrei potuto scegliere tra il mio gioco preferito per NES e il mio gioco preferito per SNES ? XD Adoro il blue bomber e il livello di sfida che la saga ha saputo offrire. Adoro il level design, adoro i boss (estremamente carismatici), adoro le colonne sonore (sia originali che le cover), adoro i potenziamenti e … ok, basta ma potrei continuare per ore ;D

Donkey Kong Country 2 : Perchè il 2 ? Perchè è quello che ho giocato da piccolo. Lo acquistai nell’unico negozio di giocattoli della città e fù amore a prima vista. Divertente e malinconico allo stesso tempo, questo gioco era l’evoluzione della specie (per restare in tema di scimmie) sfruttando a pieno le potenzialità del Super Nintendo. Tutto sembrava legato perfettamente e la grande varietà di esperienze offerta da questo gioco mi stupisce e meraviglia ancora oggi.

Super Mario 64 : Il mio platform preferito nonchè il gioco a cui sono più legato in assoluto. Sarà perchè ci sono ricordi bellissimi legati a questa avventura videoludica, sarà perchè mi ricorda di un caro amico (è ancora vivo in realtà XD) o sarà forse perchè questo gioco, obiettivamente, è un CAPOLAVORO assoluto. Pieno zeppo di segreti e sempre pronto a strapparvi un wow questo gioco era il paradiso terrestre. Il castello della Principessa Peach aveva un’anima e continua ad averla anche oggi …

Pokémon Oro e Argento : Ricordo il giorno in cui i miei genitori mi portarono da “Virtual Game” a ritirare quelle scatoline luccicanti. Ricordo bene che mi comprarono anche un Game Boy Color per l’occasione. E poi ricordo soltanto che fu un flusso continuo di emozioni. Nel mio personale dizionario della “lingua videoludica”, alla voce “Nostalgia” ci sono le fantastiche vicende della regione di Johto, il posto più bello dove ho vissuto, il posto dove tornerei per una nuova avventura.

Final Fantasy X : Stavo sfogliando le pagine di un magazine sulla Playstation 2 (quando ancora si leggevano le riviste XD) quando mi imbattei nella recensione entusiasta di questo gioco. Non avevo mai giocato un Final Fantasy pur conoscendone il blasone e pur essendo un grande estimatore del genere (inserite pure Chrono Trigger in questa lista infame XD). Decisi di comprarlo e … To Zanarkand … e la Piana della Bonaccia … e gli scontri con gli Eoni … e FAN A VITA.

Se hai letto fino a qua sei un mega gamer proprio come me (XD) e questo ti fà onore perchè è bellissimo avere una vera PASSIONE e portarla avanti.

Ciao e alla prossima 🙂  Dario Rampello17264261_423332628021684_7654974274572452327_n-1

 

 

 

 

 

 

Sono Davide, sin da piccolo sono stato un grande videogiocatore. Mio padre ai tempi vendeva console e videogiochi; atari, amiga, commodore, un pò tutte le console degli anni 80′. Erano tanti i pomeriggi passati in negozio giocando nella postazione dell’atari (con varie console xD), ma ricordo che un giorno mio padre portò a casa un Nes, con Kirby, Zelda II, Contra e con il tempo tanti altri… fu allora che iniziai a giocare seriamente 😛 Sono passati tanti anni da allora e le console lasciarono il posto al Pc. Per gran parte della mia adolescenza ero messo off-line, non avevo ancora internet, a navigare tra i migliori e più disparati giochi di strategia, gestionali, avventura e a contatto con tutto il bellissimo panorama che a fine anni 90′ si presentava su pc *.* Poi arriva internet, ritornano le console, si diventa più grandi e s’iniziano a scoprire giochi sempre più complessi e meravigliosi, la mia epoca d’oro.

Come ben sappiamo però le cose belle non durano per sempre, aumentano gli impegni, ci sono gli studi, le trasferte e tutto il resto che la vita ti mette davanti, ed il tempo diminuisce parecchio, ma rimane sempre lì, presente nella mia vita, quel momento di relax, quella valvola di sfogo che mi aiuta giornalmente anche se per soli 5 minuti, ad andare avanti ritornando ogni volta quel ragazzino davanti alla postazione atari.

Le mie grandi passioni oltre ai videogiochi, sono solo eguagliate (in parte) dal fascino per la cultura giapponese, compresi anime e lingua, e dalla tecnologia e dalla scienza, che sempre mi hanno incuriosito e mi aiutano a capire meglio tutto il mondo che ci circonda. Direi che sono un tipo a cui piace la casualità degli eventi unita ad una qualche legge presente nell’universo, insomma pensieri strani che faccio xD .

I miei punti saldi nel mondo videoludico, sono tutti nella old school; è proprio per questo che con Dario, abbiamo intrapreso questa campagna di “restauro” oserei dire xD dei vecchi classici, affinchè tu, nuova generazione, possa apprezzare, come abbiamo fatto noi, dei capolavori e dei giochi, più semplicemente, dello scorso millennio, o quasi 😉 , ed entrare nell’ottica di cosa significava essere un giocatore degli anni 80-90′. Mentre come nostro coetaneo o quasi 😀 ripercorrere insieme quei bei momenti che tanto ci hanno fatto divertire e passare una parte della nostra vita dolcemente e spensierati 🙂

Ho parlato sin troppo, adesso passiamo ai miei 5  classici preferiti, che sono rimasti e rimarranno sempre nei miei ricordi.

Zelda: tutta la serie principale, mi ha accompagnato nei miei alti e bassi della vita. Ho iniziato dal 2, che ho finito solo qualche anno fa, poi Ocarina of Time, Wind waker, Twilight Princess e tutti gli altri, senza distinzione, mi hanno sempre colpito in maniera diretta e puntuale. Colonna sonora da paura, e un Link che in qualche modo è sempre stato così buffo e introverso; quasi mi ci rivedevo ogni volta. Trama spesso lineare, ma ogni volta sempre diversa, è come raccontare una bella fiaba, ma da punti di vista diversi, ad età diverse, con significati diversi. Il mio gioco e saga preferita, in assoluto, di sempre.

Metroid Prime: poesia. Questi tre giochi per me sono pura e semplice poesia. Lo spazion infinito, un viaggio solitario in posti e luoghi diversi ed esotici. Strane razze e fantasmi che appaiono di tanto in tanto, parlano di una remota civiltà che non esiste più, ma che mi affascina con ogni nuovo indizio. Una battaglia più viva che mai e sfrenata con i Pirati spaziali ed una guerra con il tuo alter-ego, che finiranno nella corruzione e nella rinascita completa. Figata assoluta! Metroid Prime mi ha fatto innamorare di tutto il suo folclore e retaggio, sin dal più piccolo esserino, analizzabile ovviamente con il tuo scan 😉

Pokèmon Argento/Oro: giocai al blu prima, in inglese, quando ancora doveva uscire qui in Italia e mi piacque subito. Mi feci regalare da mia zia (grazie ancora zia 🙂 ) il giallo, e poi comprai con i soldi delle varie feste l’argento. Ricordo ancora quando lo spacchettai. Ero insieme a Dario nel retro bottega, lui aveva preso entrambi (collezionista sin da piccolo), io mi accontentai dell’argento, di cui ancora conservo avidamente la custodia. Iniziai a giocare e mi feci prendere subito da questa aria orientale che aveva preso quest’episodio: dojo, tatami per terra, strutture a forma di pagoda e tutto il resto, erano bellissimi. Mi affascinò tanto quest’aria di novità, oltre a tutti i nuovi sistemi e meccaniche. Finii il gioco (o almeno così credevo), ero campione della lega di Johto, ed ero soddisfatto di un bellissimo gioco, quando… biglietto per la M/N Acqua, ma non è quella di Kanto? Che c’entra qui? Andai all’attracco di Olivinopoli e presi la nave. Pensai, probabilmente mi porterò di nuovo qui o in un altro porto di Johto. Non posso pensare alla grandissima sorpresa che mi aspettava all’attracco, forse una delle più mai viste in un videogioco. Fu ancora più bello tornare nei posti che avevo già visitato in blu e giallo e rivedere come col tempo fossero cambiate le cose. Bellissimo.

Final Fantasy Tactics Advance: per molti potrebbe tranquillamente passare in secondo piano. Per me è stato un grande compagno, in un periodo non proprio tranquillo della mia vita. Ricordo bei momenti e tante belle avventure passate sia da solo che in buona compagnia. Oltre alla validità del gioco, lo metto tra i miei giochi preferiti, proprio per l’affezione personale.

Warlords Battlecry II/Age of wonders : questi due giochi rappresentano il mio grande amore per il genere strategico e fantasy. Tante partite e tanti eroi si sono sacrificati, forse invano xD, per le mie strane strategie di attacco e per le mie folli voglie espansionistiche. Fate, elfi, folletti, demoni e creature di ogni genere, fanno parte del panorama fantastico di quelli che per me sono stati e saranno i miei giochi preferiti per pc.

Mi sento come se stessi uscendo da un confessionale, ma se sei riuscito a leggere fino a qui avrai la mia più profonda stima 🙂 Grazie e spero continuerai ad apprezzarci e a farci cresce. Senza di te non saremmo andati così avanti.

54e9c99f-2b61-47f1-a9c9-8307dac44ec6